(Credits: NASA)

 

MORTO L’ASTRONAUTA JOHN YOUNG

 

Sabato, 6 gennaio 2018

 

 

Si è spento poche ore fa, a Houston in Texas, uno degli astronauti con maggiore esperienza della NASA.

John Watts Young era nato il 24 settembre 1930 a San Francisco, ha iniziato la sua carriera nella marina militare statunitense, come pilota su diversi aerei da combattimento, con i quali ha battuto molti record mondiali nell’ambito dei voli in piacchiata e in rapida ascesa.

 

Venne selezionato dalla NASA nel 1962, nel secondo gruppo di astronauti (quello successivo ai mitici “Mercury 7”), formato da piloti e collaudatori. Da quella selezione è iniziata la sua brillante carriera che lo ha portato a battere altri record e ad entrare nei cuori dei tanti appassionati di astronautica.

Nel 1974, quando non aveva ancora dato l’addio alla sua attività di astronauta, venne nominato direttore dell’ufficio degli astronauti, dove coordinava tutte le attività – e le carriere – sua e dei suoi colleghi.

Ha volato per due volte nel programma Gemini, è stato il nono uomo a mettere priede sulla Luna durante il programma Apollo ed è stato il comandante e il primo a volare a bordo dello Space Shuttle Columbia, nel volo inaugurale (e di collaudo) con equipaggio del programma.

Ha attraversato quindi le varie ere dell’esplorazione spaziale, con la sola eccezione del programma Mercury, dando il suo contributo dal punto di vista tecnico, mettendo a disposizione la sua enorme esperienza e quella calma e sicurezza che lo hanno sempre contraddistinto.

All’epoca del primo volo dello Space Shuttle, in qualità di comandante era al suo quinto volo. Per quel volo di collaudo, a bordo del Columbia erano in 2. Il suo compagno Robert Crippen era al suo primo volo. Successivamente avrebbe volato altre 3 volte prima di ritirarsi.

Crippen, ricordando quell’esperienza racconta: “Quando il conto alla rovescia (per la partenza ndr) entrò nell’ultimo minuto mi girai verso John e gli dissi: «Ce la possiamo fare». In quel momento il mio cuore andava a circa 130 battiti al minuto, quello di John era rimasto più o meno ad un freddo 90!”.

Questo aneddoto fotografa perfettamente il carattere e le caratteristiche di John Young.

 

Se è vero che il valore di un uomo si giudica dai risultati, concludiamo questo ricordo dedicato a Young con l’elenco dei voli che lo hanno portato nello spazio.

 

Godspeed John.

 

 

Elenco dei voli spaziali di John Young:

> Gemini 3: 23 marzo 1965.

Equipaggio composto da John Young e Virgil Grissom.

È stato il primo volo spaziale effettuato con una capsula con un equipaggio composto da due persone nell'ambito del programma Gemini. In quell’occasione si utilizzo per la prima volta un computer a bordo di una navicella spaziale.

 

> Gemini 10: Dal 18 al 21 luglio 1966.

Equipaggio composto da John Young e Michael Collins (che successivamente avrebbe fatto parte di Apollo 11).

Gemini 10 è stata la prima navicella spaziale ad effettuare manovre di avvicinamento e aggancio con 2 oggetti in orbita terrestre.

 

> Apollo 10: Dal 19 al 26 maggio 1969.

Equipaggio composto da Tom Stafford (comandante), John Young (pilota del modulo di comando) e Eugene Cernan (pilota del modulo lunare).

In questa missione, che aveva simulato nellìorbita lunare il distacco del LEM (modulo lunare ndr) dal modulo di comando, per avvicinarsi alla Luna e per poi effettuare la manovra di riaggancio e rientro, Young diventa il primo uomo a orbitare in solitaria attorno al nostro satellite naturale.

 

> Apollo 16: Dal 16 al 21 aprile 1972.

Equipaggio composto da John Young (comandante), Thomas Mattingly (pilota del modulo di comando) e Charles Duke (pilota del modulo lunare).

In questa missione Young diventa il nono uomo a camminare sul suolo lunare e diventa il primo uomo ad effettuare il volo Terra-Luna due volte e ad allunare almeno una vola. Il collega Jim Lowell, diventato celebre al grande pubblico per aver fatto parte dello sfortunato equipaggio di Apollo 13, fece due volte il tragitto ma non allunò mai.

 

> Missione STS-1: Dal 12 al 14 aprile 1981.

Equipaggio composto da John Young (comandante) e Robert Crippen (pilota).

Veicolo: Space Shuttle Columbia.

Primo lancio dello Space Shuttle, primo lancio di collaudo di un veicolo spaziale pilotato americano.

 

> Missione STS-9: Dal 28 novembre all’otto dicembre 1983.

Equipaggio composto da John Young (comandante), Brewster Shaw (pilota), Owen Garriot (specialista di missione), Robert Parker (specialista di missione), Ulf Merbold (ESA – specialista del carico utile), Byron Lichtenberg (specialista del carico utile).

Veicolo: Space Shuttle Columbia.

Questo fu il primo volo per il progetto Skylab.

 

Emmanuele Macaluso

 
 

 

 

 

 

 

POWERED BY

 

 

MEDIA PARTNER

 

 

 

TECHNICAL PARTNER

 

 

 

WEBSITE PARTNER

 

 

 

 

           
Cookies Policy:
questo sito potrebbe utilizzare cookies di terze parti per migliorare la navigazione del sito. Continuando la navigazione in questo sito, si acconsente all’uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser, oppure uscendo dal sito.
               

 

 

  COSMOBSERVER
Chi siamo / Who We Are / TheCOSMOBSERVER
The Founder / Emmanuele Macaluso
Indice Articoli / Articles Progetti / Projects
Divulgazione e infotainment
Centro di documentazione e divulgazione
Gruppo Osservazione Astronomica
Our Partners
Updates
Servizi e attività / Le nostre competenze
Contact

MEDIA
Rassegna Stampa / Press Review
Press Kit
Newsletter

DOWNLOAD
Bilanci di missione
Press Kit

Ethics Line / CSR
Credits
Note legali / Legal Advice

Licenza Creative Commons - Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate - CC BY-NC-ND

Maggiori informazione nella sezione legal del sito - Powered by Factory Performance Associazione - PI/CF 10265540012

Cosmobserver è un sito non periodico di divulgazione scientifica dedicato all'astronomia, astrofisica e astronautica

 Best site view resolution / Risoluzione consigliata 1024 x 768